Comicsville 2015

manifesto-comicsville
Manifesto del Comicsville.

Il Comicsville è una fiera dedicata al mondo del fumetto, del videogioco e di molto altro ancora. Si tiene a Piano di Sorrento, presso la Villa Fondi.
L’anno scorso si è tenuta la terza edizione di questo evento e ovviamente noi vi abbiamo preso parte. Arrivare lì non è stato affatto difficile, anche se abbiamo comunque dovuto chiedere qualche indicazione visto che non eravamo del posto.
Ad ogni modo quando è stata raggiunta la meta, abbiamo scoperto che non era affatto come ce l’aspettavamo – mai aspettarsi nulla! – o come immaginavamo.
Villa Fondi si è presentata piuttosto piccolina e aveva sia un’area esterna che interna. La prima era stata dedicata alla Zombie Zone – dove ci aspettavamo chissà cosa, magari non-morti che camminavano un po’ ovunque e aggredivano i giocatori – e alle sfide con spade ed archi; mentre la seconda è stata dedicata alle conferenze e sessione autografi con gli ospiti, agli stand e ai giochi da tavolo oppure da console.

11707424_840248969363481_5130425965183171874_n
Cosplay di Spider-Man al Comicsville.

Ciò che i nostri occhi hanno visto è alquanto poco, ma nessuno di noi ha osato incolpare l’organizzazione o la fiera stessa. è vero, è solo la terza edizione del Comicsville e c’è ancora tanto da imparare e soprattutto da migliorare. Ciò che spero con assoluta sincerità è che ciò accada, in quanto ci abbiamo messo si e no solo un’oretta e poco più ad esplorare tutta la Villa Fondi sia all’interno che all’esterno. Ed è stato un vero peccato trovare un massimo di quattro o cinque stand, di cui l’unico davvero interessante era quello a tema Harry Potter. Lo stesso discorso può valere anche per gli ospiti. L’unico che mi è capitato di vedere ed incontrare è stato Simone Albrighi, meglio conosciuto col nome “Sio” (Scottecs).
A livello di cosplay e cosplayer non so esattamente come esprimermi. L’unico che mi è capitato di vedere spesso in giro è stato uno Spider-Man, che a volte era anche alquanto inquietante quando te lo trovavi dietro alle spalle oppure appariva così dal nulla dalla porta del bagno.
Dal momento che non ho altro da aggiungere e da dire, questa recensione sul Comicsville – alquanto amara ma al tempo stesso speranzosa ed incoraggiante – termina qui. A presto cari lettori e care lettrici e ricordate: “chi sogna, viaggia“.

Leggi anche: Cavacon 2015

Leggi anche: Comicon 2015

Leggi anche: Romics 2015

Leggi anche: Lucca Comics & Games 2015

Precedente Lucca Comics & Games 2015 Successivo Cavacon - Winter Edition 2016