L’isola del tesoro

I personaggi principali della serie animata intitolata L’isola del tesoro.

Ispirata al romanzo di Robert Louis Stevenson, L’isola del tesoro è una serie animata trasmessa da Rai Gulp. Prodotta da Rai Fiction in collaborazione con Mondo TV, racconta le avventure di Jim Hawkins e dei suoi amici.

Tutto ha inizio quando il nostro protagonista trova una misteriosa mappa del tesoro e decide di partire alla sua ricerca. Ad affiancarlo ci saranno Jojo, le sorelle Tracy e Lynn Stenford, i pirati Ben GunnLong John Silver.
Questo viaggio non li condurrà soltanto al tesoro, ma li porterà verso realtà al di fuori della normale conoscenza umana. Qualcosa di magico e di inquietante li aspetta.

Hurakan e il Governatore Blade in una scena di L’isola del tesoro.

Dopo aver parlato della trama, entriamo nel vivo della recensione. Grazie a Rai Gulp ho avuto la possibilità di guardare L’isola del tesoro e devo ammettere che mi ha entusiasmata molto. Ciò che ho apprezzato particolarmente all’interno di questa storia è il mix d’avventura, azione, fantastico ed horror. E’ vero, è una storia di pirati. E’ una storia di tesori, ricchezze ed avventure per i sette mari.

Tuttavia, è arricchita da elementi fantastici ed altri spaventosi. Hurakan è una divinità protettrice dei popoli di quelle isole. E’ sempre stato buono e giusto nell’uso delle sue arti ed abilità magiche. La situazione cambia quando uccidono e sterminano ingiustamente il suo popolo. Si lascia così accecare dal dolore e nasce in lui un forte desiderio di vendicare quella che era la sua “famiglia”.

Ed è qui che è collegato l’aspetto spaventoso: gli zombie. Sono persone morte, tramutate in esseri non-morti proprio dalla magia stessa del dio in collera. Rispondono solo al comando del Governatore Blade (l’antagonista di questa storia) e sono praticamente difficili da sconfiggere. Tuttavia, hanno comunque un punto debole: il classico colpo alla testa. Solo così cessano di muoversi e di distruggere ogni cosa che capiti sul loro silenzioso cammino.

Jim Hawkins intraprende un nuovo viaggio e racconta la sua più grande avventura da ragazzo.

A raccontare questa storia è Jim Hawkins stesso, ormai diventato adulto. Venuto a conoscenza della scomparsa del suo caro amico e mentore Long John Silver, intraprende un viaggio insieme ad un’altra persona. E ripercorre così tutte le tappe fatte in gioventù, fino all’isola dove il vecchio pirata è stato sepolto.

Per quanto riguarda l’aspetto grafico, l’intera serie animata è stata realizzata con la tecnica della computer grafica.
Se amate le storie d’avventura con un cocktail del genere, L’isola del tesoro farà sicuramente al caso vostro.
Penso di aver detto tutto, quindi la nostra recensione termina qui. A presto miei cari Sognatori e mie care Sognatrici e ricordate: “chi sogna, viaggia“.

Precedente Steve McNiven Successivo Twilight