Yuria Type 100

Copertina del primo volume di Yuria Type 100.

Yuria Type 100 è un manga di genere fantascientifico, ma è anche una commedia romantica. Scritto da Shigemitsu Harada e disegnato da Nobuto Hagio, è conosciuto in Giappone col titolo Yuria Hyaku-shiki.
Pubblicato dalla casa editrice Hakusensha, è composto da dodici volumi in totale. Attualmente sette di essi sono arrivati in Italia grazie alla Magic Press Edizioni.

Questo manga racconta la storia di Yuria, una normalissima ragazza. O almeno così sembra.
E’ l’anno 20XX quando il dottor Akiba crea una nuova bambola gonfiabile robotizzata, affinché fosse identica a una donna vera. Nasce così la nostra protagonista. Per diventare il proprietario di questo giocattolo sessuale, bisogna effettuare la registrazione. Come? Penetrandola naturalmente.

Quando Yuria capisce le reali intenzioni del suo creatore, scappa via dal laboratorio. Viene trovata mezza nuda per strada e salvata da un cane che cercava di accoppiarsi con lei. Il suo salvatore è Kubo Shunsuke, un ragazzo che lavora per mantenere i suoi studi, che la invita a stare a casa sua.
All’inizio la nostra protagonista non si fida molto di lui, perché pensa che possa avere qualche secondo fine. Tuttavia, col passare del tempo imparerà a conoscerlo e finirà per sentire qualcosa per lui.

Copertina del secondo volume di Yuria Type 100.

Dopo aver parlato della trama, passiamo alle considerazioni personali. E’ stato il fidato TN10 a consigliarmi la lettura di questo manga e devo ammettere che mi ha incuriosito parecchio, nonché colpito.

E’ un seinen spassoso dalla prima all’ultima pagina. Yuria incarna perfettamente le fantasie sessuali maschili ed è programmata per soddisfarle. Ciò che suscita il sorriso è proprio la sua natura di bambola sessuale. Ogni minima cosa le può far uscire il sangue dal naso oppure entrare inconsapevolmente in una determinata modalità.

Questa sua natura mette in seria difficoltà Shunsuke, il quale viene più volte molestato da lei soprattutto durante la notte. E proprio quando c’è il rischio di raggiungere il massimo del piacere e di diventare praticamente sua, lui la ferma utilizzando le sue conoscenze nella lotta, mettendola così K.O. per un po’.

Ciò che spinge il nostro bel giovane a non cadere in tentazione è l’amore che prova per Maria, la sua ragazza nonché promessa sposa. Tuttavia, col passare del tempo la situazione potrebbe cambiare (o forse degenerare?) e lui potrebbe scoprire di provare qualcosa verso la nostra protagonista.
Riuscirà a resisterle ancora, pur di restare fedele alla sua storica amata? E il dottor Akiba riuscirà invece a riprendere Yuria e a farla sua?

Per scoprirlo, correte nella vostra fumetteria di fiducia e compratelo. Tranquilli, non passerete per sporcaccioni. Penso di aver detto tutto, quindi la nostra recensione termina qui. A presto miei cari Sognatori e mie care Sognatrici e ricordate: “sognare significa viaggiare e viaggiare significa vivere mille avventure“.

Leggi anche:

Precedente Marvel Avengers Academy Successivo CSI: Scena del crimine